Come controllare i dispositivi RGB 5V e 12V su una scheda madre NZXT

Altre domande? Invia una richiesta

Che si tratti di quel bel nuovo waterblock RGB per il tuo sistema a loop personalizzato o di una striscia decorativa per dare risalto all'illuminazione del tuo sistema, potresti dover utilizzare un dispositivo RGB indirizzabile (ARGB) da 5V o un dispositivo RGB da 12V con il tuo sistema. Tuttavia, a differenza delle ventole RGB della serie F o del kit Underglow NZXT, questi dispositivi necessitano di un aiutino per essere visti dal software NZXT CAM. In questa guida vedremo come configurare il tuo ultimo componente RGB per il software CAM per prepararlo alla tua prossima sfida.

Differenze fra RGB 12V, ARGB 5V e NZXT RGB

Prima di passare al software CAM, è meglio esaminare le differenze tra i tre tipi di RGB supportati dalla scheda madre NZXT.

Connector-Types.png

I due tipi più comuni di prodotti RGB che troverai sono ARGB 5V e RGB 12V. La principale differenza tra i due, oltre alla tensione di ingresso, sta nel fatto che il primo è basato su uno standard digitale, mentre il secondo su uno standard analogico. Ma questo cosa significa?
Per dirla semplicemente, con un dispositivo LED digitale come una striscia ARGB è possibile controllare il colore e la luminosità di ogni singolo LED per creare animazioni e sfumature all'interno della striscia stessa. Nel caso dei dispositivi RGB analogici, invece, è possibile utilizzare un unico colore per l'intera striscia RGB. 12V è uno standard più vecchio per RGB utilizzato in case più vecchi mentre ARGB 5V è uno standard più recente con più larga diffusione.

È tuttavia importante prestare attenzione quando si collegano questi dispositivi, poiché è facile collegare accidentalmente un dispositivo RGB 5V a 12V e viceversa. Un errore di questo tipo può causare danni al dispositivo RGB o alla scheda madre. Per ulteriori informazioni sul connettore da utilizzare, consultare il manuale del dispositivo.

Infine, il terzo tipo supportato dalle schede madri NZXT è NZXT RGB, che evolve il concetto di base di ARGB 5V offrendo effetti più puliti e reattivi su ventole, strisce LED e altri prodotti RGB. Inoltre, i dispositivi NZXT RGB rilevano in modo nativo quando sono collegati a un controller gestito da CAM come quello che si trova sulle schede madri della serie N. 

Configurazione di dispositivi di terze parti nel software NZXT CAM

Con un dispositivo RGB di terze parti collegato alla scheda madre, potrebbe accadere che il dispositivo si illumini di bianco brillante all'accensione per poi spegnersi immediatamente all'avvio del software CAM. Non è il caso di farsi prendere dal panico, tuttavia: si tratta di un comportamento normale poiché non abbiamo ancora configurato il dispositivo nel software CAM.

Per iniziare ad aggiungere il tuo dispositivo RGB, apri la scheda "Lighting" (Illuminazione) nel software CAM e seleziona "About the ... Motherboard" (Informazioni su ... Scheda madre).

CAM-Lighting-1.PNG

Facendo clic su questa opzione si accede al menu di stato del dispositivo che mostrerà lo stato di tutte le testate RGB sulla scheda madre e dei relativi LED disponibili. Seleziona il tipo di dispositivi di terze parti che desideri configurare in base alle porte utilizzate facendo clic sull'ingranaggio accanto alla porta. In questo caso selezioniamo la testata 5V_ARGB1.CAM-Lighting-2.PNG

Con la finestra "Configure RGB Product" (Configura prodotto RGB) aperta, seleziona come desideri che venga visto il dispositivo RGB. In questo esempio, abbiamo selezionato l'opzione "Other" (Altro) per una backplate per GPU. Per i dispositivi RGB 12V, puoi procedere e selezionare "Save" (Salva) da qui e il dispositivo dovrebbe essere pronto per l'uso. Per i dispositivi RGB 5V, invece, dovremo specificare quanti LED ci sono nel dispositivo. A questo proposito, fai clic sul pulsante "Advanced Setup" (Configurazione avanzata) per continuare.

CAM-Lighting-3.PNG

Nella finestra Advanced Setup "Configurazione avanzata" troverai un dispositivo di scorrimento etichettato "LED Count" (Conteggio LED). Spostare il dispositivo di scorrimento da sinistra a destra fino a quando non vengono illuminati tutti i LED del dispositivo o finché il numero sopra il dispositivo di scorrimento non indica il numero di LED nel dispositivo. Nota che il numero massimo di LED che possono essere controllati dalle schede madri della serie N è 40 per canale. Nel nostro esempio, imposteremo questo su 21 LED e faremo clic su "Salva" per completare la configurazione.

CAM-Lighting-4.PNG

Una volta completati questi passaggi, il dispositivo dovrebbe ora essere illuminato e controllabile mediante il software CAM. Facendo clic sul pannello del dispositivo nel software CAM possiamo regolare ulteriormente gli effetti luminosi o rinominare il dispositivo facendo clic sul suo nome.

CAM-Lighting-5.PNG

Se hai ulteriori domande sulla scheda madre NZXT o sulla configurazione dei dispositivi RGB, non esitare a contattare il nostro servizio di assistenza clienti.

Articoli in questa sezione

Questo articolo ti è stato utile?
Utenti che ritengono sia utile: 3 su 4
Condividi

Commenti

0 commenti

Accedi per aggiungere un commento.